ALLOGGIO IN FAMIGLIA dell'isola di Krk

Malinska

Malinska, capoluogo della Dubašnica, in passato era un porto da cui si esportava il legname, nonché la destinazione turistica preferita dell’aristocrazia viennese.

Malinska, sorge in una zona dell'isola di Veglia che, in passato, non aveva né un centro abitato, né un castello. Tutta l’area, denominata Dubašnica, si trova nella parte occidentale dell'isola di Veglia. Al tempo stesso, è l’unica parte dell'isola di cui conosciamo il periodo preciso dei primi insediamenti umani.

In effetti, fino al XV secolo, la Dubašnica e la parte che si estendeva verso sud, quasi fino alla città di Veglia, erano pressoché prive di abitanti stanziali. Il nome dell’area deriva da “quercia”, ed è ricca di boschi, pascoli e terreni coltivabili. La Dubašnica rientrava, per lo più, nell'area di Omišalj, già prima del XII secolo, anche se una sua parte apparteneva alla città di Veglia.

Nello XV secolo viene menzionata come punto di approdo ideale per le imbarcazioni che cercano rifugio dai forti venti, specialmente dallo scirocco. Nel 1866, con l’arrivo delle navi a vapore, Malinska si trasforma da porto destinato all’esportazione della legna a luogo di villeggiatura, grazie al suo clima mite, con circa 260 giornate di sole l’anno. Oggi, è una delle destinazioni principali dell’isola, conosciuta per le numerose spiagge e per la vasta offerta nel campo della ristorazione e del turismo familiare.

Complesso di chiese paleocristiane nel bosco di "Cickini" a Malinska

Il complesso paleocristiano si trova nel bosco di Cickini, nei pressi di San Vito Miholjac nel Comune di Malinska-Dubašnica. Si estende su un'area di 5000 metri quadri. Secondo gli esperti risale all'epoca tra il V e il VII secolo. Comprende la chiesa, i resti di alcune costruzioni nonché un bellissimo battistero. Gli studi di questo complesso che cela i segreti del passato iniziarono nel 2002.

Durante le ricerche sono stati scoperti i resti del capitello portatore dell'architrave della transenna del V secolo, parte della lastra dell'altare del VI secolo e altri scavi conservati dagli esperti.

Nelle vicinanze di Malinska si trova Porat, un villaggio tranquillo i cui abitanti, in passato, si dedicavano alla pesca; oggi, invece, il ruolo principale è svolto dal turismo. Il nome del villaggio deriva dalla parola italiana “porto”.

A Porto si trova il convento glagolitico del terzo ordine dei Francescani. All’interno è situato un museo con una collezione sacra e oggetti preziosi, testimonianze della vita e delle tradizioni popolari di quest'area.

Vicino al convento sorge la chiesa di Santa Maria Maddalena.









Si prega di aspettare. I risultati della ricerca verranno caricati a presto







Gentili signori,
Ringraziamo per l'interesse dimostrato per l'alloggio in famiglia sull'isola di Krk. Vi reindirizziamo alla pagina di prenotazione della nostra agenzia partner per completare il processo di prenotazione.

Vi attendiamo con gioia!
L’isola di Veglia, Ente del Turismo